21 giugno: Castiglione delle Stiviere, Mantova, 9 marzo 1568 - Roma, 21 giugno 1591. Visse e studiò a Roma, che lasciò solo per brevi periodi. Questo titolo fece sì che nel corso dei secoli molte congregazioni religiose che si dedicavano all’istruzione dei giovani cattolici si ispirassero a lui: i Fratelli di San Luigi Gonzaga, nati nei Paesi Bassi nel 1840; le Suore oblate di San Luigi Gonzaga, fondate nel 1815; le Maestre Luigine di Parma. San Luigi fa tra i Santi che più si distinsero per innocenza e purezza. Questo pensiero è appunto quello, che faceva piangere san Luigi. Giaculatoria. Egli fu eroico apostolo della carità. Qui, nel bel mezzo delle epidemie che stavano falciando la popolazione, dedicò la propria giovane vita alla cura dei malati di peste e tifo. San Luigi Gonzaga Religioso Nacque da Maria Santena di Chieri e dal marchese Ferdinando, discendente dalla nobile e potente famiglia dei Gonzaga, nel 1568. Nasce nel 1568, in una famiglia nobile, a sei anni si avvicina alla preghiera © 2019 Vesuvio Live. Il suo desiderio di rifuggire dalla vita mondana e spesso turbolenta dei nobili del suo tempo aumentò quando, inviato insieme al fratello Rodolfo a Firenze venne a contatto con la corrotta corte del granduca di Toscana Francesco de’ Medici. Statua in legno d’acero della Val Gardena, San Luigi Gonzaga, santo protettore dei giovani‎, Santa Maria Goretti, la purezza e il perdono, Santi Martiri: sacrificare la propria vita in nome di Dio, Santa Monica: patrona delle madri ed esempio per le donne, Santa Chiara, la santa che abbracciò la povertà…, Simbolo di fede e coraggio: Giovanna d’Arco,…, Santi Guaritori a cui rivolgersi contro le malattie, San Matteo, apostolo, evangelista e martire, 10 Donne Cristiane che cambiarono la Chiesa e il mondo, Simbolo di fede e coraggio: Giovanna d’Arco, Statua gesso madreperlato Giovanna d’Arco, Corpus Domini, il significato e le celebrazioni, Il volontariato nella Chiesa Cattolica al tempo del Covid. Tradita dai suoi stessi capitani e abbandonata dal suo Re, venne bruciata sul rogo dagli inglesi appena diciannovenne, dopo un processo farsa in cui venne accusata di stregoneria ed eresia. Suo padre arrivò a inviarlo come paggio in Spagna, al seguito della Maria d’Asburgo, vedova dell’imperatore Massimiliano II. E questo nonostante avesse confessato al proprio referente spirituale di provare un terribile disgusto alla vista e all’odore dei malati. Colpisce tutta la comunità, trasmettendo un senso di profonda impotenza e incredulità. Simbolo di fede e coraggio: Giovanna d’Arco Del resto, non avendo nessuno che lo guidasse e lo consigliasse nel suo cammino spirituale, dovette cercare di trovare da solo la propria strada. Oggi ricorre la celebrazione di San Luigi Gonzaga, il santo forse meno compreso della Chiesa cattolica, uno dei patroni della gioventù, un giovane gesuita solitamente ritratto mentre contempla l'elegante crocefisso che tiene con le sue mani sottili e curate. Fatto sta che San Luigi nacque il 9 marzo 1568 a Castiglione delle Stiviere, in provincia di Mantova, figlio primogenito del Marchese Ferrante Gonzaga, signore di Castiglione, e di Marta Tana di Chieri, la dama di compagnia preferita della terza moglie di Filippo II di Spagna, Elisabetta di Valois. la novena a San Luigi Gonzaga e pratica delle sei Domeniche Preghiera a San Luigi Gonzaga "O San Luigi Patrono della gioventù, rendimi Angelo come sei tu" O amabile San Luigi, la cui illibata purezza rese simile agli Angeli, e l'ardente amore a Dio eguagliò ai Serafini del Cielo, volgete su di me uno sguardo misericordia. Anzi, a Madrid ebbe un confessore Gesuita, e decise di entrare nella Compagnia di Gesù. San Luigi nacque a Castiglione delle Stiviere, in provincia di Mantova, il 9 marzo 1568 promogenito di Maria Santena di Chieri e dal marchese Ferdinando, discendente dalla potente famiglia dei Gonzaga. Luigi era il primo di otto figli e dal suo primo vagito venne già indirizzato alla vita militare  e al titolo di marchese, ma all’età di sette anni sentì un richiamo più forte di qualsiasi altra cosa ed avvenne ciò che lui stesso in seguito definì “la conversione al mondo di Dio”. Vesuvio Live è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Torre Annunziata n. 11 del 8/09/2015. Il merito maggiore di questi giovani ragazzi e ragazze è proprio che hanno saputo coltivare il proprio spirito in un tempo così breve, compiendo azioni tali da meritare la beatificazione. Abbiamo detto che San Luigi Gonzaga è un santo giovane. Fu proclamato santo nel 1954 da papa Pio XII. Oggi, 21 giugno, si celebra è San Luigi Gonzaga. L’ambiente dei soldati non era certo il più adatto per un bambino così piccolo, ma Luigi obbediva ai desideri del padre, che lo voleva introdurre al mestiere delle armi quanto prima. Come santo protettore della gioventù studiosa, san Luigi Gonzaga è titolare di numerose congregazioni religiose dedite particolarmente all’istruzione e all’educazione cristiana della gioventù. Perché certamente San Luigi fu un ragazzo dall’aria gentile, ma fu anche così caparbio e determinato da opporsi con tutte le proprie forze alla vita che altri aveva deciso per lui, per poter perseguire il suo sogno e dedicare la propria esistenza a Dio. Profondamente devoto all’Immacolata Concezione, assiduo ai sacramenti della Penitenza e dell’Eucaristia, aiuto Don Bosco e quarantaquattro dei suoi ragazzi nel 1856 durante la terribile epidemia di colera, dalla quale tutti loro uscirono miracolosamente illesi. San Luigi di Gonzaga nacque a Castiglione delle Stivere nel marzo del 1568 e la data della sua morte risale nel 1591 del 21 giugno, ed è la stessa data in cui a Napoli e non solo ricorre l’onomastico delle innumerevoli persone che portano il nome di Luisa o Luigi. (Joseph Tylenda SJ, Jesuit Saints and Martyrs – Santi e martiri gesuiti). San Luigi di Gonzaga fu un giovane santo che dedicò la sua breve vita al Signore e divenne poi il protettore della gioventù studentesca. Nei santini e nelle innumerevoli raffigurazioni che lo ritraggono, il giovane gesuita è solitamente ritratto con una talare nera come la notte e una cotta del bianco più bianco, che contempla beato l’elegante crocefisso che tiene con le sue mani sottili e curate. San Luigi Gonzaga, beatificato nel 1605 e proclamato santo nel 1726 da papa Benedetto XIII, che lo dichiarò anche «protettore degli studenti» Giovanna d’Arco, conosciuta anche come la pulzella d’Orléans è un’eroina nazionale francese. Canonizzato nel 1726 da Papa Benedetto XIII, fu in seguito da quest’ultimo dichiarato protettore degli studenti, mentre Pio XI lo nominò nel 1926 patrono della gioventù cattolica. Si separò da tutto per abbracciare il Tutto […] egli non disprezzò il mondo, anzi, si consacrò a Dio per amarlo di più e meglio.Vi illumini il suo esempio.”. Protettore della gioventù cattolica italiana, patrono mondiale della gioventù, degli studenti, dei malati di AIDS Patrono delle città di Aliano (MT), Castiglione delle Stiviere (MN) e Valmontone (RM) Lo faceva indossando un’armatura da bambino che Ferrante aveva fatto confezionare apposta per lui. I suoi occhi erano fissi sul crocefisso che teneva in mano; morì mentre tentava di pronunciare il nome di Gesù”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più, Covid Napoli, il bollettino: +286 casi e 582 guariti, Vandalizzato asilo di Napoli, Chirico: ” Qualcuno si è divertito con i fuochi”, Covid, il bollettino di Torre del Greco: +13 casi e 38 guariti, A Pompei arriva l’Epifania Solidale: donate le calze ai cittadini in difficoltÃ, Rider aggredito a Napoli, il 50% dei fondi a lui destinati andranno in beneficenza, Ritrovato un frammento dell’opera di Jago: l’assessore lo ringrazia per il messaggio lanciato ai giovani, Donna ferita a Capodanno, rimosso il proiettile vagante che l’aveva colpita, Mercogliano, aggressione ad un soccorritore del 118: pugno in pieno volto, Napoli, ‘Fa bene il bene’ : volontari distribuiscono 200 pasti caldi e coperte ai bisognosi, Allerta meteo, troppi i danni del maltempo a Napoli: chiusi parchi e cimiteri, Campania, saldi 2021 a rischio. San Luigi Gonzaga è il protettore della gioventù e della Croce Rossa per il modo in cui è morto giovane aiutando gli altri durante una grave peste a Roma. 10 Donne Cristiane che cambiarono la Chiesa e il mondo “Che Dio ci dia il Coraggio delle Donne”. Oggi si venera San Luigi Gonzaga, protettore dei giovani #21giugno #accaddeoggi #santodelgiorno Si separò da tutto per abbracciare il Tutto […] egli non disprezzò il mondo, anzi, si consacrò a Dio per amarlo di più e meglio.Vi illumini il suo esempio.”. E nel suo caso questa definizione è più vera che mai, poiché San Luigi dei giovani è santo patrono. Il 21 giugno la chiesa cattolica celebra San Luigi Gonzaga, il protettore dei giovani e dei ministranti morto di peste nel 1591 a soli 23 anni. Direttore responsabile: Salvatore Russo Made with by Chiocchetti Web Solutions, Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Ancora, nel 1991 Giovanni Paolo II gli attribuì il patronato dei malati di AIDS. La loro lezione è preziosa e duplice: da un lato ci insegnano che la santità non ha età, che non occorre aver vissuto molti anni e aver maturato una lunga esperienza di vita per poter compiere azioni degne di essere santificate. san luigi gonzaga protettore dei giovani Primo, la pietà cattolica prevalente a quel tempo, la quale raccomandava fortemente tali pratiche e che esercitò ovviamente una forte influenza su Luigi; il giovane aristocratico era, come tutti noi, un uomo del suo tempo. San Luigi Gonzaga Protettore di:giovani cattolici, malati di AIDS, ministranti, studenti “Quando due gesuiti gli vennero accanto, notarono che il suo volto era mutato e compresero che il loro giovane Luigi stava per morire. San Luigi, protettore della gioventù cattolica, degli studenti e dei malati di Aids, nacque a Castiglione delle Stiviere presso Mantova il 9 marzo 1568 da una famiglia nobile. Abbiamo detto che San Luigi Gonzaga è un santo giovane. Malgrado le mille tentazioni a cui venne esposto nelle corti, con modestia e penitenza, seppe custodire illibato il giglio della sua verginità e non offuscarlo mai. San Luigi ,proprio per la sua giovane età spesa a favore degli altri e ha immolato la sua innocenza per il Signore, è ricordato come il Santo protettore degli studenti e dei giovani. Statua realizzata e dipinta interamente a mano. Luigi rinunciò al titolo di Marchese, a favore del fratello minore, e Ferrante lo inviò a Roma, con una lettera per il superiore generale dei gesuiti, nella quale aveva scritto: “Voglio dire semplicemente che sto consegnando nelle mani di Sua Eccellenza Reverendissima la cosa più preziosa che possegga al mondo.”. Vogliamo citarne solo alcuni. La morte di un bambino o di una persona molto giovane è sempre tragica. Possiamo parlare dunque di un giovane ribelle, e per i giovani è forse più facile identificarsi in un ribelle, piuttosto che in un loro coetaneo dall’aria troppo mite e remissiva. Occorreva però l’autorizzazione di Ferrante, che minacciò di frustarlo, se non avesse cessato con i suoi farneticamenti religiosi. Il Santo del giorno, oggi 21 giugno, è San Luigi Gonzaga conosciuto e venerato come il santo protettore degli studenti.Una coincidenza molto interessante, dato che oggi migliaia di studenti, in Italia, si stanno cimentando con la prova scritta dell’esame di Maturità 2017.Ma vediamo la storia di San Luigi Gonzaga e le tradizioni legate al suo culto. Canonizzato nel 1726 da Papa Benedetto XIII, fu in seguito da quest’ultimo dichiarato protettore degli studenti, mentre Pio XI lo nominò nel 1926 patrono della gioventù cattolica. E’ venerato come santo dalla Chiesa cattolica. COVID. San Domenico Savio fu allievo di San Giovanni Bosco, e morì appena quattordicenne. atto di consacrazione a san luigi gonzaga O angelico S. Luigi, noi ci affidiamo oggi alla vostra protezione e vi eleggiamo per nostro speciale protettore ed avvocato presso Dio.