Egli sarebbe stato "scoperto" da Cimabue mentre disegnava su di un sasso le pecore del suo gregge. Di queste opere, tuttavia, restano soltanto alcuni frammenti in cattivo stato e di attribuzione incerta (Bonifacio VIII che indice il giubileo, San Giovanni in Laterano, Roma). Intorno al 1290 apre la propria bottega. Giotto Di Bondone (forse ipocoristico di Ambrogio (Ambrogiotto), o Angiolo, Parigiotto, Ruggero (Ruggerotto), o ancora da Biagio, senza escludere l’ipotesi che Giotto possa essere un nome proprio), conosciuto semplicemente come Giotto (Colle di Vespignano, 1267 – Firenze, 8 gennaio 1337) è stato un pittore e architetto italiano. Giotto nacque, probabilmente nel 1267, a Colle, frazione di Vespignano presso Vicchio del Mugello, secondo la tradizione, da famiglia contadina. Giotto in quei giorni godeva della fama di esser l’autore del Crocifisso di S. Maria Novella a Firenze. Fu allievo di Cimabue e con il maestro affrescò la basilica superiore di San Francesco ad Assisi. Nel 1300 Giotto fu a Roma dove, su commissione di papa Bonifacio VIII, eseguì un ciclo di affreschi per le celebrazioni del primo giubileo. Compianto su … Per la selezione del maestro d’arte decise di inviare in tutta la penisola degli uomini di fiducia. Egli sarebbe stato "scoperto" da Cimabue mentre disegnava su di un sasso le pecore del suo gregge. Nella Cappella degli Scrovegni Giotto mise a punto nuovi metodi per rappresentare gli affetti e i sentimenti, il cui impeto, in alcuni episodi, era davvero evidente. Egli rinnovò il linguaggio pittorico mediante la sintesi plastica e la chiara modulazione spaziale, ponendosi come fondatore dell'arte figurativa moderna e come uno dei più autorevoli precursori del Rinascimento. Giotto da Bondone, forse diminutivo di Ambrogio o Angiolo, conosciuto semplicemente come Giotto (Vespignano, 1267 circa – Firenze, 8 gennaio 1337), è stato un pittore e architetto italiano.. Secondo la maggioranza degli esperti Giotto nacque nel 1267. Riassunto dettagliato su Giotto e la Cappella degli Scrovegni - Giotto fu colui che pose le basi per le grandi innovazioni della pittura. Giotto nacque, probabilmente nel 1267, a Colle, frazione di Vespignano presso Vicchio del Mugello, secondo la tradizione, da famiglia contadina. La storia della O Di Giotto nasce dall’esigenza di Papa Bonifacio VIII che, all’inizio del 1300 era alla ricerca di un artista cui affidare il suo ritratto. Pittore e architetto, formatosi alla scuola di Cimabue, Giotto nacque a Colle di Vespignano nel 1267 ca e morì a Firenze nel 1337. se volete rimanere aggiornati sul nostro sito e avere vantaggi cliccate mi piace alla pagina facebook del sito . Tra il 1290-96 affrescò la basilica superiore di Assisi, tra il 1302-1305 affrescò la Cappella degli Scrovegni. Così intorno al 1272 Giotto divenne allievo di Cimabue presso la sua bottega a Firenze vicino Santa Maria Novella. se vi sarà utile non dimenticate di condividere su fb o twitter alla fine dell’articolo, inoltre commentate. Sono un’insegnante di religione della provincia di Milano ( Corbetta): il 24 Novembre ci recheremo con due classi quinte alla mostra su Giotto al Palazzo Reale di Milano. Molto interessante il lavoro proposto su Giotto. La leggenda vuole che il giovane Giotto fosse notato da Cimabue mentre pascolando le sue pecore le ritraeva su di un sasso. Giotto non era solo interessato all’illusione prospettica e alla rappresentazione della tridimensionalità, ma anche alla resa della figura umana. Insieme a Cimabue si reca a Roma e ad Assisi. Gli spunti da voi proposti sono validi. Abbiamo poche notizie storiche sulla vita di Giotto Ambrogio di Bondone ed oltre gli aneddoti che ci hanno raccontato a scuola (Cimabue che trova Giotto che dipinge le pecore su un sasso, la famosa "O" di Giotto, la mosca dipinta da Giotto su un dipinto del maestro) possiamo fare solo supposizioni. Ricerca su Giotto Postato il febbraio 23, 2013 Aggiornato il febbraio 9, 2016 qui metto una ricerca su Giotto.