Storia di una giovinezza, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=La_lingua_salvata&oldid=104910692, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. sui cookie, Codice Il libro, oltre che bellissimo da leggere per la leggiadria delle costruzioni canettiane, col suo linguaggio puro e rutilante, scorrevole ma ricchissimo di fraseggi colti ed eleganti, è una valida testimonianza su di un modo ormai scomparso, e un omaggio ad una figura importante come quella della madre, che ha saputo essere oltre che genitrice, amica e maestra, senza abbandonarsi a smancerie, melensaggini ma ponendo di fronte al piccolo Elias, da subito, la responsabilità per il cammino che andava intraprendendo. La lingua salvata. “la lingua salvata” ancora non l`ho letto, ma è pronto in bella vista sulla libreria. In braccio a una ragazza esco da una porta, davanti a me il pavimento è rosso e sulla sinistra scende una scala pure rossa. or. Voto medio . L’Europa di inizio secolo è una delle principali protagoniste della vicenda. Elias Canetti. Un ulteriore elemento di rottura è portato proprio dai suoi genitori, che, con le loro aspirazioni alla cultura (in opposizione alla tradizionale pratica familiare del commercio, tema che verrà più volte ripreso da Canetti nelle sue opere) e attraverso un continuo volgersi all'Occidente (rappresentato da Vienna, che comincia ad assumere sin dalle prime pagine del libro i tratti di topos per eccellenza per Canetti) aprono una frattura nella mentalità locale, quasi stagnante in un lungo Medioevo retaggio della passata dominazione ottomana. La lingua dell'amore. La lingua salvata. Uno dei libri più belli che abbia mai letto. Storia di una giovinezza in formato PDF, ePUB, MOBI. Solo l’ultima parte, la quarta, ho trovato un po’ monotona. Nulla da dire sulla prosa cristallina e liscia dell'autore, senz'altro un campione della letteratura. sulla risoluzione alternativa controversie consumatori - ADR/ODR, Informativa spedizione gratuita, 12,35 € Storia di una giovinezza è la prima parte dell'autobiografia di Elias Canetti che continua con Il frutto del fuoco e Il gioco degli occhi come il Bildungsroman per eccellenza dell'autore ebreo bulgaro. Troviamo così una trattazione che, per così dire, rifugge dal resoconto storiografico, trovando una dimensione intimistica e personale, capace di dare rilievo a quei piccoli traguardi quotidiani che contrassegnano la vita di un bambino: scopriamo l'amore del piccolo Elias per la lettura, comunicatogli dalla madre, lo stupore verso il mondo degli adulti, con le sue regole incomprensibili e impenetrabili, ma più di tutto l'affetto per i genitori e i fratelli minori. Pubblicato da Adelphi, collana Gli Adelphi, brossura, aprile 1991, 9788845908163. Ho acquistato "La lingua salvata" perché amo le autobiografie, e da questa sono stata rapita, leggendola in soli due giorni. Storia di una giovinezza gratis Leggere il libro gratuitamente La lingua salvata. Assolutamente da leggere. Un connubio incredibile di semplicità e complessità. Per il tema trattato e l'argomento in questione (la vita di un autore a me quasi del tutto sconosciuto o che, comunque, non mi era mai capitato affrontare), non credevo di avere una così bella sorpresa. La lingua salvata La biblioteca di Repubblica - Novecento, 45. di Elias Canetti | Editore: Gruppo Editoriale l'Espresso Voto medio di 1629 4.244014732965 | 189 contributi totali di cui 166 recensioni , 21 citazioni , 0 immagini Verifica se è attiva la promozione collegata e le modalità di acquisto, {{addToCartResponse.SelectedProduct.Media}} Storia di una giovinezza è un libro di Elias Canetti pubblicato da Adelphi nella collana Gli Adelphi: acquista su IBS a 13.00€! Un Canetti ormai cresciuto ripercorre le vicende di vita che lo hanno portato a diventare se stesso.Sin da principio,fra le schegge lucenti e malinconiche di una infanzia che riaffiora vivida e reale,si delineano quelli che saranno i cardini della formazione adolescenziale di uno dei più grandi scrittori del Novecento:lo sconfinato amore per la letteratura,una sensibilità e un acume senza pari,l'inappagabile necessità di ascoltare e raccontare storie.Egli ripercorre la sua infanzia e adolescenza indissolubilmente legate a 4 città europee,Rustschuk,Vienna, Manchester e Zurigo,con le proprie culture eterogenee e iridescenti,ognuna delle quali darà un apporto tutto particolare alla prematura maturità del ragazzo.Altrettanto fondamentali saranno le uniche e ineffabili figure della madre Mathilde e del padre Jacques, entrambi ebrei di nobile spirito con una forte vocazione artistica e genitori straordinari.Ma Canetti sarà messo a dura prova da una tragedia che porterà lutti infiniti alla famiglia,dopo una maledizione e un accesso di gelosia,che legheranno morbosamente madre e figlio.Proprio ella ammetterà,in un attimo di debolezza,che la propria disgregazione psicofisica altro non riflette se non la dissoluzione dell'impero asburgico e la fine della gloria per la sfavillante Vienna,scrigno dei sogni e della gioventù dei genitori di Canetti e di un pezzo importante nella vita dello scrittore.Alla fine sarà di nuovo la madre a spezzare l'incantesimo zurighese devastando subitamente le solide sicurezze che il giovane Elias si era faticosamente costruito.È la cacciata dal paradiso,il peregrinare deve ricominciare,alla volta della Germania maciullata dalla guerra, cosicché il giovane possa comprendere la vera vita di sofferenza e astrarsi dal mondo favoloso ma finto dell'arte;in quell'istante si frantumerà per sempre il legame che ha cementato due anime per 16 anni. Straordinaria la lucidità dei ricordi, fin dalla primissima infanzia; intensi i suoi rapporti con i genitori e le persone del ricco repertorio che lo circondano, in un ambiente fatto di molte lingue, culture, tradizioni. Il prodotto scelto non è al momento disponibile per la vendita. La fanciullezza del nostro scrittore è stata anche sfiorata dall’antisemitismo, ma in un modo assai manierato, i compagni lo trovano saccente e spocchioso e lo attaccano dove ritengono essere il suo punto debole. Scarica e leggi il libro di La lingua salvata. E ancora i rapporti coi fratelli, vivaci e mossi da un piglio severo che si affaccerà presto nei sensi del bambino, ma soprattutto, e qui siamo nel sangue della sua scrittura, quel suono e quell'impronta d'apolide che sarà come il costante inquieto battito intellettuale che segnerà la sua traversata d'autore, di saggista, di figlio, di marito, di uomo. Storia di una giovinezza di Elias Canetti (edito Adelphi) è un classico contemporaneo da avere in libreria. Leggi le recensioni degli utenti e acquistalo online su IBS. La Lingua salvata è la storia dell’infanzia del Premio Nobel Elias Canetti. {{addToCartResponse.SelectedProduct.Publisher}} Libri come questo lasciano un buon ricordo per tante ragioni; tra queste, senz'altro, gli spunti di riflessione su come si cresce e come si dovrebbe far crescere un figlio. L'autore racconta i suoi ricordi d'infanzia e giovinezza evocando sensazioni ed emozioni con estrema lucidità. d'uso del sito, Informativa Fin dal suo apparire, nel 1977, questa «storia di una giovinezza» è stata accolta da molti come un «classico immediato», uno di quei libri destinati a restare, che coinvolgono profondamente ogni specie di lettori. Rispondi. Intensa, profonda, e ancorchè scorrevole, autobiografia dell'infanzia; scritta con uno stile sublime, davvero. Perdere la lingua è una mutilazione, un’amputazione, una castrazione. Acquistalo su libreriauniversitaria.it! d'uso del sito | La lingua salvata - Elias Canetti Scheda del libro "La Lingua Salvata" dell'autore Elias Canetti con analisi dei personaggi, della storia, del tempo. La lingua salvata. Scarica il libro La lingua salvata La lingua salvata canetti pdf. Storia di una giovinezza è un libro scritto da Elias Canetti pubblicato da Adelphi nella collana Gli Adelphi Con la sua prosa limpida, tesa, vibrante in tutti i particolari, Canetti è qui risalito ai suoi ricordi più remoti, cercando di ritrovare nella propria vita quella difficile verità che solo il racconto può dare. sui cookie | Informativa L'inserimento a carrello non è andato a buon fine, si prega di riprovare in un secondo momento. Informativa E la memoria è come un ago a forma d'albero che insieme raccoglie e rilega tutte queste foglie-pagine, nel luogo in cui la lingua compone con maestria l'intatto e l'ignoto, le bacchette perdute e i portoni del domani, un vecchio concerto ancora vivo nei timpani e gli odori di una serata che non potranno sparire. Eppure ora che l’ho riletto, mi ha deluso: lo stile scrittura mi sembra sorpassato, la storia (forse perché a me già nota) non mi ha dato nulla di più di quanto avevo avuto nella prima lettura. Il racconto della propria fanciullezza all'inizio del novecento nel cuore dell'europa. Il prodotto digitale che hai selezionato è già presente nel tuo carrello. La lingua salvata. Storia di una giovinezza. Netcomm Nonostante l'abbia sottolineato, citato, in parte anche discusso, il segreto del mio amore sta - direi quasi tra le sue coltri, ma in realtà - tra le sue pagine, nel non detto. Incipit La Lingua Salvata. Elias Canetti descrive i rituali e la vita di un "bel tempo antico", in un mondo che ancora non aveva scoperto le devastazioni delle guerre mondiali. Da leggere! Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? La lingua salvata. Milano 1542508 - P.IVA 12252360156 - Capitale Bello e con una prosa piena, elegante, d’altri tempi, difficilmente noiosa. LA LINGUA SALVATA di CANETTI ELIAS, ed. Storia di una giovinezza è la prima parte dell'autobiografia di Elias Canetti che continua con Il frutto del fuoco e Il gioco degli occhi come il Bildungsroman per eccellenza dell'autore ebreo bulgaro. Bellissima autobiografia dei primi anni di vita di Elias Canetti, si va dalla nascita fino all’adolescenza. Dopo aver vagato per decenni fra migliaia di miti, di fiabe, di trame, si è rivolto a quell’unica storia che per ciascuno di noi è la più segreta ed enigmatica: la propria. Riflessioni e ricordi, situazioni e contesti, portano il lettore a vivere la vita di Canetti bambino, ma anche quella dell'autore Premio Nobel per la Letteratura. “La lingua salvata” era il più semplice. Storia di una giovinezza 2020-06-08 15:27:37 siti. Più di trent'anni fa, Vive ancora in me, con gratitudine, quell'emozione. Storia di una giovinezza. Le aspirazioni represse dei genitori diventano uno dei temi chiave dell'opera, quasi una molla in tensione pronta a saltare, che si rivelerà nel corso dell'opera distruttiva in ambito familiare. [...] Dalle pagine di questo primo tratto di autobiografia di Elias Canetti emerge vigoroso un modello di educazione che si è rivelato assai efficace, lo scrittore è stato anche insignito del premio Nobel nel 1981, un modello che colpisce soprattutto per il fatto di essere completamente scientifico e letterario, una sorta di illuminismo totalmente scevro da bigottismi e da retaggi culturali antichi. Notevole risulta dal testo l’acutezza intellettuale di Canetti, dall’estrema facilità con cui impara le lingue: dallo spagnolo, lingua della sua infanzia, all’inglese durante il periodo in cui vive a Manchester, al tedesco del periodo di Vienna e poi del soggiorno in Svizzera, tedesco che poi diventerà la lingua con cui scriverà Canetti. Su tutto e tutti domina la magnifica figura della madre del narratore, donna passionale e ipersensibile, convinta umanista, colta e pacifista, che raccoglie in sé tutti i valori positivi alla base della cultura europea, di ieri e di oggi. La lingua salvata. Una scrittura straordinaria per la narrazione di una infanzia, quella dell'autore, fuori dal comune. sul diritto di recesso | Questo libro è molto interessante non tanto perché ci fa conoscere gli anni giovanili dell'autore, che pure vengono presentati con colore e calore, ma soprattutto perché ci offre uno spaccato denso e affascinante della vita nei primi anni del Novecento in tutta Europa, dalla periferica Bulgaria, al dinamico Regno Unito, dalla sfavillante Vienna imperiale, alla placida Zurigo del primo dopoguerra. Homepage / Catalogo / La lingua salvata. Dopo aver letto il libro La lingua salvata.Storia di una giovinezza di Elias Canetti ti invitiamo a lasciarci una Recensione qui sotto: sarà utile agli utenti che non abbiano ancora letto questo libro e che vogliano avere delle opinioni altrui. La lingua salvata. Il libro si legge benissimo pur non essendo banale o scontato. Un libro assolutamente meraviglioso, interessante, scorrevole. Un testo, nel suo genere, veramente straordinario. Ho acquistato "La lingua salvata" perché amo le autobiografie, e da questa sono stata rapita, leggendola in soli due giorni. All’età di sette anni Canetti parlava 3 lingue: lo spagnolo delle sue origini familiari, l’inglese idioma simbolo della libertà e il tedesco, considerato dall’autore sua lingua madre. {{addToCartResponse.ListPriceFormatted}} 4.0: Opinione inserita da siti 08 Giugno, 2020 Top 50 Opinionisti - Guarda tutte le mie opinioni. La lingua che può salvare la vita, come nell'episodio dell'attentato sventato sulla nave, le diciassette lingue parlate dal nonno, istrionico millantatore, la lingua crudelmente soffocata nella stenografia, e la lingua antica e di confine, scomparsa e riapparsa magicamente per un istante sulle labbra di una contadina delle valli svizzere. Tentativo, a mio parere, non particolarmente riuscito. L'ho letto in un giorno, dal mattino sino a notte. Importantissimo infatti risulta essere il rapporto con la madre; madre molto forte di carattere ma a cui Canetti sa tenere bene testa, tanto da imporsi per rimanere a studiare a Zurigo e da opporsi ad un progetto di matrimonio che i parenti di sua madre stavano tentando di escogitare. Di fronte a noi, sul nostro stesso piano, si apre una porta e ne esce un uomo sorridente che mi si … {{addToCartResponse.SelectedProduct.MediaType}} La lingua salvata. potrebbe essere il libro giusto quando rientro in italia! sulla garanzia legale di conformità, Informativa Questa biografia offre uno spaccato della cultura Mitteleuropea del primo Novecento, molto interessante per il fervore intellettuale; l'autore ha modo di viaggiare e vivere in diverse città europee, e ne evidenzia le differenze sociali e culturali. La lingua salvata – L’articolo di Nicola Lagioia su Aldo Busi | Altriabusi ha detto: 24 Ottobre 2012 alle 21:38 […] il pezzo su Aldo Busi scritto da Nicola Lagioia per Orwell e attualmente leggibile sul blog “Minima moralia“. Si guarda anzi con un po' di invidia alla precoce iniziazione alla conoscenza dei classici della letteratura e allo studio delle lingue, soprattutto guardando indietro alla propria esperienza personale. Studierà al … La lingua salvata è quindi un omaggio alla pluralità, allo studio, alla memoria, all’impegno per costruire la propria identità che Elias Canetti fa propria dopo una dura lotta con se stesso … Storia di una giovinezza è un Libro di Elias Canetti pubblicato da Adelphi. Canetti ha così magistralmente dipinto un capolavoro assoluto,poetico,ieratico,appassionato e onnicomprensivo. club. La prima parte (ambientata nella città natale dell'autore, Rustshuck in Bulgaria) fa riferimento agli avvenimenti dell'esistenza di Elias Canetti relativi alla prima infanzia. {{addToCartResponse.SelectedProduct.ProductType}} Visita eBay per trovare una vasta selezione di la lingua salvata. Scopri le migliori offerte, subito a casa, in tutta sicurezza. Elias Canetti: La lingua salvata [www.tecalibri.it] Indice PARTE PRIMA: RUSTSCHUK 1905-1911 Il mio più lontano ricordo 13 Orgoglio di famiglia 14 «Kako la gailinica». Un bel libro, una bella cronaca di un'infanzia, trascorsa in parallelo ai grandi eventi che la storia europea registrò nel primo novecento. Tutte le età restano sempre impresse nella corteccia, tutti i gradi, le tinte, gli anelli interiori. Storia di una giovinezza, Libro di Elias Canetti. sulla risoluzione alternativa controversie consumatori - ADR/ODR | La mente torna alle pagine della biografia che Canetti fa di sé con La lingua salvata. 4.0: Piacevolezza . L'autore delinea un mondo sospeso tra modernità e progresso, assimilabili rispettivamente in maniera ideale alla componente paterna (costituita da una famiglia arricchitasi di recente) da un lato, e da quella materna dall'altro (costituita da una delle Famiglie più prestigiose della cittadina). Per un anno Modena ripercorrerà l’opera e il genio del più europeo dei nostri autori, Elias Canetti. Salvare le parole. Chi ha salvato la lingua dalla corruzione operata in modo sistematico quanto tenace nei dodici anni in cui entro i confini del Reich tedesco si parlava la lingua … 2005 Gruppo Feltrinelli S.p.A. - Licenza SIAE n. 229/I/05-359 - Copyright © 1998-2018 Il panorama che fa da sfondo alle vicende personali dell’autore è sicuramente di massimo interesse: la discriminazione degli ebrei sempre minimizzata, quasi a volerla esorcizzare, da parte della madre, lo scoppio della prima guerra mondiale, a Zurigo il protagonista si ritrova a fare colazione in un bar dove al tavolo vicino siede Lenin, poco prima del suo rientro a Mosca e della rivoluzione russa del 1917, ecc… Ne emerge un Canetti che comunque, pur se di giovane età, si già è formato la sua idea su molte cose; essendo orfano di padre si ritrova ad essere lui l’uomo di casa ed è proprio con questo ruolo che si premura della sua amata madre. Una terra all’apice dello splendore, aperta e cosmopolita, che cambia radicalmente volto con la tragedia della Prima Guerra Mondiale. sul RAEE, Informativa Leggi «La lingua salvata Storia di una giovinezza» di Elias Canetti disponibile su Rakuten Kobo. In alcuni punti l’ho trovata un po’ noiosa, tanto da arrivare in fondo alla pagina e non ricordare ciò che avevo letto. Condizioni La lingua salvata, Il frutto del fuoco e Il gioco degli occhi, ecco la trilogia autobiografica di Canetti. Internet Bookshop Italia, tutti i diritti riservati, Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli.