Il decreto rilancio difatti, come abbiamo già affrontato in più sedi, aveva già previsto un contributo a fondo perduto destinato agli enti non commerciali, ma la norma a tratti incompleta aveva creato molteplici dubbi tra i soggetti utilizzatori, che in parte non erano riusciti a comprendere se potevano essere compresi o no tra i beneficiari della misura di sostegno. Decreto Ristori bis, tutte le attività che riceveranno i contributi a fondo perduto. Il contributo a fondo perduto previsto dal decreto ristori richiede i seguenti requisiti: Una grande novità rispetto al contributo previsto dal decreto rilancio è che il nuovo contributo previsto dal decreto Ristori non prevede il tetto massimo di ricavi o compensi dell’anno 2019 di 5.000.000 di euro. 25 del decreto rilancio, ad oggi potrebbe ricevere la nuova erogazione solo nel caso in cui rispettasse il requisito del calo del fatturato. Contributo a fondo perduto: come ne possono usufruire gli enti non profit. Sono previsti contributi a fondo perduto da destinare alle micro imprese, per un ammontare totale di € 40.500.000,00. 35 del Dpr n. 633/1972, cioè comunicato in fase di apertura o variazione della partita Iva con il modello AA7/AA9 presso gli Uffici dell’Agenzia delle entrate o insieme al modello Comunica in Camera di Commercio. La Regione Marche sostiene i servizi educativi, le organizzazioni del terzo settore, del sociale e dello sport con l'erogazione di contributi per una cifra complessiva pari a € 15.831.448,00 ed ulteriori investimenti … I termini e le modalità per presentare la domanda. Il Fondo era stato introdotto con il decreto Ristori bis a seguito dei rilievi degli enti del Terzo settore, che avevano lamentato l'esclusione dagli aiuti del dl 137-2020, il primo dl Ristori. Ristori: nella legge di conversione contributi a fondo perduto anche al Terzo settore; Bilancio UE post 2020: accordo sul Corpo europeo di solidarietà 25, la quale prevede lo stanziamento di contributi a fondo perduto in favore di autonomi e imprese in crisi di economica e di liquidità. che si trovi nelle condizioni richieste dall’art. Il testo del decreto legge 149 emanato il 9 novembre 2020 contiene un chiarimento attesissimo, dopo le precedenti previsioni contenute nel Decreto Ristori e ancor prima nel Decreto Rilancio. 26 novembre 2020 Il nuovo Bando Artemisia, attivo dal 24 settembre al 30 novembre, è finalizzato a fornire contributi a fondo perduto, accompagnato eventualmente da prestiti a tasso agevolato e senza garanzie, alle imprese sociali del terzo settore che operano nel territorio della città. I contributi a fondo perduto possono essere richiesti anche da enti del terzo settore ed associazioni. 25 del decreto Rilancio) è uno degli strumenti più importanti messi in campo dal Governo, nei mesi scorsi con il decreto Rilancio e nelle ultime settimane con i decreti Ristori, Ristori-bis e Ristori-ter, al fine di dare un sostegno economico alle imprese e ai lavoratori maggiormente interessati dalle misure restrittive adottate per far fronte all’emergenza sanitaria in atto. Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web. Iscrizione ROC n. 31534/2018, Leggi l'informativa sulla Privacy | Redazione e contatti, Questo sito contribuisce all'audience di Contributi a fondo perduto per una platea più ampia Nel Ristori bis, vengono innanzitutto apportate alcune modifiche al decreto n. 137 del 28 ottobre 2020, il Ristori (vedi l’articolo “Coronavirus, i ristori anche per il non profit” ). Questi sono i requisiti che il legislatore ha previsto per l’accesso al contributo per tutti gli operatori che possiedono un codice ATECO tra quelli previsti nella tabella di cui sopra. Articoli Correlati. Alle Pro Loco … Molto attesa era, in particolare, la norma di cui all’art. ... ad associazioni ed altri soggetti del terzo settore. Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018 Contributi a fondo perduto, la nuova misura di sostegno varata dal governo è destinata anche alle associazioni. Contributo a fondo perduto: come ne possono usufruire gli enti non profit Stanziati finora più di 2,9 miliardi di euro per la misura di sostegno prevista dal decreto Rilancio. Network, contributo a fondo perduto destinato agli, decreto Ristori con il contributo previsto quindi dall’art. Nella legge n. 176-2020 di conversione del decreto Ristori c'è anche un Fondo straordinario per il sostegno agli enti del Terzo settore non commerciali da 70 milioni di euro. non è richiesta una particolare specifica per il luogo ove ha sede l’attività, in quanto tali previsioni sono da considerarsi per l’intero territorio nazionale. CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO: A chi spetta? Ultima particolarità da sottolineare e comune ad entrambe le previsioni normative: il requisito previsto dall’art. La riforma istituisce un sistema di incentivi e di finanziamenti per le attività di interesse generale nel terzo settore. Per attività prevalente si intende, il codice ATECO dichiarato ai sensi dell’art. Il Terzo settore rappresenta un vero e proprio patrimonio per la Lombardia. Fondo perduto per gli ETS, ancora novità sull’accesso ai contributi: le ultime sono arrivate col Decreto Ristori bis. Regione Lombardia – contributo fondo perduto ― 19 Novembre 2020. Sagre e contributi a fondo perduto 16 Giugno 2020 Facendo seguito alle notizie pubblicate in questi giorni circa la possibilità di organizzare eventi pubblici come ad esempio le sagre a far data dal 14 luglio 2020, si comunica che la Regione Piemonte, interpellata sull’argomento, sta lavorando per fornire le opportune indicazioni. Il decreto Ristori con il contributo previsto quindi dall’art. Parlando nello specifico del caso ETS è bene però sottolineare alcuni aspetti che vanno oltre la recente previsione legislativa. 25 relativo al posizionamento dell’attività richiedente il contributo in una zona all’interno della quale era attivo lo stato di calamità alla data del 31 gennaio 2020, è ancor valido per l’erogazione dei contributi Ristori e Ristori bis ma il soggetto dovrà rispettare anche il requisito del calo del fatturato, differentemente da quanto richiesto dal decreto rilancio. Il Servizio Competitività e Attrazione degli Investimenti della Regione Abruzzo ha approvato l’avviso pubblico per la concessione di contributi a fondo perduto a favore dei settori turismo, commercio al dettaglio e altri servizi per contrastare gli effetti della grave crisi economica derivante dall'emergenza epidemiologica da COVID-19” – in attuazione dell’art. Nella legge n. 176-2020 di conversione del decreto Ristori - che incorpora anche i successivi Ristori bis, ter e quater - c'è anche un Fondo straordinario per il sostegno agli enti del Terzo settore non commerciali. Per sostenere l'impatto della crisi economica determinata dalla pandemia sulle realtà no profit, il decreto Ristori bis ha istituito nello stato di previsione del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali il Fondo straordinario per il sostegno degli enti del Terzo settore. Potranno accedere anche gli enti non commerciali, ma a determinate condizioni, ma … Consulta il testo del decreto Ristori n. 137-2020 coordinato con la legge di conversione n. 176-2020, Copyright 2021 © FASI.biz - All rights reserved, FASI.biz EU Media - VAT: IT 11195061004 - Italian ROC 20904, Tenders Credit ©European Union, ted.europa.eu, 1998-2021. 25 del decreto rilancio. Il contributo è pari al 10% della differenza di 240.000 euro, per un importo di 24.000 euro. Nel decreto rilancio avevamo potuto scorgere un primo barlume di speranza e di vicinanza del legislatore verso il mondo del terzo settore, ma con il decreto ristori tale sostegno si è notevolmente ampliato. 20 giugno 2020 L’ articolo 25 del Decreto Legge numero 34/2020 comprende nella platea dei potenziali beneficiari del contributo anche gli enti non commerciali, quindi è stata prevista dal legislatore una speranza per gli ETS ed in generale per le associazioni , a patto però che rispondano a … Tutti i contributi e le indennità Covid-19 non concorrono a formare il reddito ai fini IRPEF, IRES ed IRAP. Domanda nuovi contributo a fondo perduto al via dal 20 novembre 2020: focus sui requisiti per gli ETS, Enti del Terzo Settore, e sulle istruzioni per le associazioni che hanno intenzione di accedere alle risorse stanziate dal Decreto Ristori e Ristori bis. 25 del decreto “Rilancio” (riduzione del fatturato o dei ricavi commerciali relativamente al mese di aprile 2020 superiore a 1/3 del fatturato e/o dei ricavi commerciali del mese di aprile 2019) può certamente – con riferimento, per l’appunto, ai ricavi commerciali conseguiti – richiedere il contributo a fondo perduto. Appare fondamentale, inoltre, sottolineare che il decreto ristori-bis ha previsto anche un fondo straordinario per le aps e le odv, come abbiamo già analizzato in altra sede, e che tale misura servirà a sostenere quelle associazioni che sono, per mancanza di requisiti, rimaste fuori dai contributi citati all’interno del presente articolo, è anche però vero che tale contributo previsto dall’ art. Articolo originale pubblicato su Informazione Fiscale qui: Il contributo a fondo perduto del Ristori bis invece è stato previsto per ampliare lo spazio di azione precedentemente delineato con il decreto legge 137/2020, e per accedervi i requisiti sono i seguenti: Il decreto Ristori bis ha quindi rinnovato la previsione del decreto legge 137/2020 dando la possibilità alle associazioni che si trovavano in zona rossa di poter accedere al contributo. Nel caso in cui vi sia un soggetto che rispetta i requisiti sopra elencati ed ha già presentato la domanda per la richiesta del contributo previsto dall’art. Terzo Settore Supportiamo la crescita delle organizzazioni del Terzo Settore attraverso un’offerta bancaria dedicata, mettendo a disposizione la nostra piattaforma per la raccolta fondi e offrendo contributi a fondo perduto per specifici progetti sociali. Tutte le misure della legge di conversione del decreto Ristori. 25 del decreto rilancio, l’elargizione del nuovo contributo avverrà in maniera automatica sul conto corrente precedentemente comunicato. Un decreto del Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle finanze, da adottarsi previa intesa in sede di Conferenza Stato-Regioni, stabilirà i criteri di ripartizione delle risorse a livello territoriale, così da assicurare l'applicazione omogenea della misura su tutto il territorio nazionale. Richiesta contributi a fondo perduto per ASD e SSD - Speciale Radio Terzo Settore del 12-06-2020 di Enrico Marro 07 nov 2020. La dotazione, pari a 70 milioni di euro per l’anno 2021, è diretta a finanziare interventi in favore delle organizzazioni di volontariato iscritte nei registri regionali e delle province autonome, delle associazioni di promozione sociale iscritte nei registri nazionale, regionali e delle province autonome e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale iscritte nella relativa anagrafe. : 13886391005 Gli importi concessi a fondo perduto e/o a prestito sono variabili, in relazione alla composizione del soggetto proponente: SOGGETTO PROPONENTE INTENSITÀ MAX CONTRIBUTO Organizzazione in forma autonoma: • Intensità fondo perduto: 50% La detassazione di tutti gli aiuti Covid-19 In dettaglio, il comma 1 del menzionato art. 25 del decreto rilancio inseriva tra le organizzazioni beneficiarie potenzialmente anche gli enti non commerciali, a patto però che essi avessero subito il calo del fatturato/corrispettivi di 2/3 mettendo a confronto i mesi di aprile 2019 con aprile 2020, che di per se pare un aspetto estremamente poco in equilibrio con la natura delle associazioni prettamente non commerciale e tendenzialmente priva di attività oggetto di fatturazione o corrispettivo, poiché principalmente se non addirittura esclusivamente istituzionale. i soggetti devono avere partita iva attiva a partire dal 24 ottobre 2020; la partita iva deve essere sempre attiva al momento di presentazione della domanda e di emissione del mandato di pagamento; i soggetti devono aver subito un calo del fatturato/corrispettivi del mese di aprile 2020 rispetto al fatturato/corrispettivi aprile 2019 di due terzi; i soggetti devono avere la sede della loro attività all’interno di una zona definita rossa con il provvedimento DPCM del 3 novembre 2020; i soggetti con ricavi o compensi dell’anno 2019 superiori a 5.000.000 di euro. Nel caso in cui invece l’ETS pur avendo i requisiti, non abbia presentato precedentemente istanza per l’erogazione del contributo, dovrà presentare domanda compilando il modello appositamente predisposto dall’Agenzia delle Entrate ed inviarlo entro e non oltre il 15 gennaio 2021 in via telematica. 2 del D.L 149/2020. Bando ISI INAIL 2020, incentivi a fondo perduto per la sicurezza sul lavoro destinati alle imprese: pubblicato l'avviso pubblico dopo lo stop e la revoca della scorsa primavera a causa dell'emergenza coronavirus. Le nuove esigenze recenti legate ai nuovi lockdown imposti a livello locale hanno portato il legislatore a prevedere nuove forme di sostentamento delle attività. Giunta presenta pacchetto da 14,5 milioni che riguarda anche settore fieristico, dei convegni e del commercio all’ingrosso di alimenti e bevande 15 del d.l 149/2020 sarà incompatibile e quindi non sarà cumulabile con le misure previste dagli articoli 1 e 3 del decreto-legge 28 ottobre 2020, n.137. - P.I. La partecipazione al Bando per il terzo settore è possibile in forma autonoma oppure tramite partenariato. Il legislatore, al fine di poter sostenere le attività in crisi a causa delle obbligatorie chiusure imposte per salvaguardare la salute pubblica, ha previsto in questi mesi una serie di misure agevolative, tra cui l’erogazione di un contributo a fondo perduto commisurato all’ammontare del fattura delle attività richiedenti, disciplinato dall’art. Una s.s.d. Stanziati finora più di 2,9 miliardi di euro per la misura di sostegno prevista dal decreto Rilancio. Un pacchetto di contributi a fondo perduto per il valore complessivo di 100 mila euro a sostegno delle microimprese e delle associazioni del territorio comunale. A disposizione 70 milioni di euro per le realtà no profit. Il ministro dell’Economia, ... Previsti 100 milioni per il Terzo settore. I termini e le modalità di presentazione dell’istanza per il riconoscimento del contributo a fondo perduto sono contenute nel provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 10 giugno 2020. Covid-19, dalla Regione contributi a fondo perduto per autonomi e altri settori: come fare domanda. Il contributo a fondo perduto (art. Domanda nuovi contributo a fondo perduto al via dal 20 novembre 2020: focus sui requisiti per gli ETS, Enti del Terzo Settore, e sulle istruzioni per l’accesso alle risorse stanziate con il Decreto Ristori e Ristori bis. Strumento che viene confermato dalla legge di conversione n. 176-2020 che incorpora i quattro provvedimenti, all'articolo 13 quaterdecies. / C.F. 08 Luglio 2020. E’ possibile presentare le domande fino al 27 Novembre 2020 . La presentazione in via telematica potrà avvenire alternativamente: Successivamente alla ricevuta di presa in carico, viene rilasciata una seconda ricevuta attestante l’accoglimento della domanda o lo scarto della stessa con indicazione dei motivi del rigetto. Visto anche il sostegno offerto a situazioni di fragilità e di bisogno, determinate dalla pandemia, la regione ha approvato un bando a sostegno delle Organizzazioni di volontariato e delle Associazioni di Promozione Sociale del Terzo settore, con una dotazione finanziaria di 4.5 milioni di euro. Pertanto, i soggetti con ricavi o compensi dell’anno 2019 superiori a 5.000.000 di euro possono ora richiedere il nuovo contributo a fondo perduto. Potranno accedere anche gli enti non commerciali, ma a determinate condizioni, ma non quelli che possiedono solo il codice fiscale. La Regione Marche sostiene i servizi educativi, le associazioni del Terzo Settore e quelle del sociale con l'erogazione di contributi a fondo perduto per una cifra complessiva pari a € 15.831.448,00 ed ulteriori investimenti in sanità per € 39.790.608,00 Nella lista dei codici ATECO ammessi trova spazio anche il 94 99 99 tipico delle associazioni. Contributo a fondo perduto per le attività degli enti del Terzo settore connesse all'emergenza Covid-19. Il contributo a fondo perduto dell’art. Domanda contributo a fondo perduto, requisiti e istruzioni per gli ETS, Informazione Fiscale S.r.l. Quindi nel caso in cui un’associazione con sede in un luogo caratterizzato dallo stato di calamità sempre attivo al 31 gennaio 2020 avesse presentato domanda per il contributo a fondo perduto secondo quanto scritto nell’art. 1, Domanda contributo a fondo perduto, requisiti e istruzioni per gli ETS. Lazio Consulenze/Servizi, Attrezzature e macchinari Anche gli ETS devono procedere con la presentazione della domanda per il contributo a fondo perduto secondo i termini e lo modalità previste per le altre tipologie di beneficiari. Il Decreto Rilancio in conversione prevede contributi a fondo perduto per la valorizzazione del settore tessile, moda e accessori Ai fini della presente analisi e per dovere di completezza è bene riepilogare quali sono i requisiti validi anche per le associazioni per poter richiedere il contributo previsto dall’art. 1 ha voluto probabilmente portare maggiore chiarezza all’interno di tale problematica, confermando con l’inserimento del codice ateco 94 99 99 tipico delle associazioni, la loro potenziale legittimità nell’erogazione dello stesso. OGGETTO: CONTRIBUTI A SOSTEGNO DEL TERZO SETTORE Il Decreto Ristori ed il Decreto Ristori-bis hanno istituito due contributi che coinvolgono anche la platea delle Pro Loco, di seguito elencati. 211.226.450 euro per i finanziamenti alle imprese e agli enti del terzo settore. 29 ottobre 2020 MISE-Invitalia: Fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali e la prosecuzione dell’attività d’impresa, ANPAL: Fondo nuove competenze - DL 34-2020, Reddito di emergenza: aperta nuova tranche di domande all'INPS, Decreto Rilancio: le misure per sostenere il settore turismo, Dai pannelli solari al controllo dell'inquinamento: crescono i brevetti green in Italia, Strategia nazionale aree interne – a che punto siamo, Agroalimentare: Ismea, in crescita produzione ed export della DOP Economy, Transizione da Horizon 2020 a Horizon Europe: struttura e cambiamenti, Manovra: proroga al 2029 per la fiscalita' di vantaggio al Sud, Economia circolare: 72 domande per progetti di ricerca e sviluppo, Digital Transformation: incentivi per le PMI, 300 domande in una settimana, Manovra 2021: proroga per superbonus, ecobonus, bonus mobili ed elettrodomestici, bonus verde e bonus facciate, Manovra 2021: indennità fino a 800 euro per autonomi e partite IVA, Manovra 2021: misure per lavoro, imprese, famiglie, bonus e investimenti, Legge bilancio 2021: taglio cuneo fiscale in busta paga diventa strutturale, Garanzia Campania Bond: quinta emissione da 21,5 milioni per le PMI, Brexit: il Regno Unito resta in Horizon Europe ma esce da Erasmus e EIC, Pacchetto turismo 2021: dall'esenzione IMU per strutture ricettive ai fondi per agenzie e guide turistiche, Toscana: indennita' ai tirocinanti e ai praticanti i cui tirocini sono sospesi per le misure di contenimento dell’Emergenza Covid-19, MIT: avviso Obiettivo zero vittime nel 2030, Marche: percorsi integrati nell’ambito delle botteghe scuola - POR FSE 2014-2020, Lombardia: Fondo famiglia emergenza Covid-19, Liguria: bonus Emergenza COVID-19 a favore dei lavoratori dello spettacolo - POR FSE 2014-2020, Toscana: borse di mobilita' Eures - POR FSE 2014-2020. Questo sito web utilizza i cookie! con bandi agevolazioni, articoli e gare appalto! del D.L 137/2020 e quello previsto dall’art. Servizi educativi, terzo settore, sociale, sport, sanità.